Tradizioni25 dicembre 2018

Non c’è Natale senza i suonatori di tamburo di Săvârșin

Nella tradizione romena, il Natale è un periodo quando si cantano canzoni natalizie, che in romeno si chiamano “colinde”. Nelle zone dove le tradizioni si conservano ancora, i gruppi di uomini girano e cantano canzoni natalizie in tutte le case della loro località. Quest’usanza tipica romena fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO

I suonatori di tamburo di Săvârșin

I suonatori di tamburo di Săvârșin

Sulla Valle del fiume Mures sono famosissimi i gruppi dei ragazzi giovani che girano sulle strade dei villaggi suonando i tamburi per annunciare la Nascita di Gesù Cristo. Questo spettacolo comincia dal 24 dicembre e finisce un giorno dopo. In ogni casa, i giovani devono chiedere ai padroni di casa se vogliono ascoltare le loro canzoni ed il messaggio della nascita di Gesù. Quando la risposta e sì, i giovani suonano e cantano, fanno gli auguri alla famiglia che offre poi ai ragazzi salumi preparati in casa, dolci e grappa.              

Săvârșin, una località situata nel distretto di Arad, è celeberrima per due cose: il castello della famiglia regale romena ed il gruppo dei giovani che ogni anno, nel periodo del Natale, gira sulle strade e canta canzoni natalizie.

Solo i ragazzi celibi sono accettati nel gruppo dei suonatori di tamburo. Loro seguono un rituale antico nel loro spettacolo: innanzitutto, si canta nella chiesa della località, poi alle istituzioni locali ed al castello regale. Solo dopo aver fatto gli auguri in questi luoghi, i giovani iniziano a visitare le case degli abitanti. I cantanti hanno dei vestiti tessuti a mano, e qualche maschera, soprattutto quella che raffigura la capra, tipiche per la loro regione.

 

Il repertorio del gruppo di Săvârșin contiene canti tradizionali che creano l’ottimo ambiente nel periodo del Natale. I testi delle canzoni non seguono esattamente i temi religiosi, ma possono avere un carattere simbolico, dedicati ai giovani che vogliono essere fortunati nel futuro matrimonio oppure a caccia.

I giovani dicono che la parte più bella di questa tradizione è che seminano la speranza e l’ottimismo in ogni casa, mentre per i turisti che arrivano dalle grandi città è un’occasione unica di scoprire le tradizioni antichi e di ascoltare i ritmi dei tamburi.

Bibliografia e foto https:

//savarsincity.wordpress.com/obiceiuri-si-traditii-2/dubasii-din-savarsin/

https://www.facebook.com/dubasiidinsavarsin

www.youtube.com

 

E.P.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română