Eventi18 febbraio 2019

Lia, la ragazza innamorata del Sole

Lia Ciocarlia - o la leggenda dell’allodola

Lia Ciocârlie

Lia Ciocârlie

Insieme ala leggenda del Sole e della Luna, la "leggenda dell’allodola" è una delle più belle storie d'amore della letteratura popolare romena. Se nel caso della leggenda “il Sole e la Luna" abbiamo a che fare con un legame incestuoso, il Sole innamorandosi di sua sorella, che in realtà era un fatto inammissibile a causa dei legami parentali ancestrali (nella tradizione rumena, per esempio, i cugini fino al 4 ° grado non erano autorizzati a sposarsi, nemmeno tra i padrini e figliocci), in questo caso la storia parla di una ragazza di condizione umile che ama il figlio di un imperatore. Questa volta, essendo violate (solo) le relazioni sociali, la punizione sarà molto più mite.

Particolarmente bella, Lia era amata da molti giovani, alcuni di stirpe reale, che la volevano sposare. Ma la ragazza ha rifiutato tutti loro, e guardava il santo Sole con gli occhi in lacrime e con tanto amore perché lei era innamorata ... del Sole. Il suo segreto era conosciuto solo dalla sua ombra che appariva solo quando il sole splendeva nel cielo rimproverandola,  dicendole che questo amore colpevole per colui che non ha la sua stessa origine sarà la sua rovina.

                                      

Ma Lia non l’ha ascoltato ed è arrivata attraverso mezzi magici (il cavallo meraviglioso) al riva del mare (e cioè, alla periferia di questo mondo) e poi sempre attraverso i mezzi magici, arrivò sull’isola incantata dove viveva il Sole. Lì fu accolta dalla madre del Sole che la lasciò passare la notte nella stanza del suo ragazzo. Il giorno successivo, la stanza del Sole principe era pieno di fiori fioriti, come simbolo del loro amore ed a causa del troppo amore, il Sole si dimenticò di tramontare, cosicché la Terra era in pericolo di essere bruciata.

Allora la madre del Sole la maledisse, che si trasformò un piccolo uccello, senza un aspetto importante, con le piume bruciate (nere), ma con una voce incredibile, e la quale, da quel momento canta il suo amore inappagato, volando verso il Sole.

 Nella tradizione romena, l’allodola è considerata un uccello sacro, "l’uccello dell’aratro" o "l’orologio dei contadini". Comincia a cantare quando iniziano anche il duro lavoro del campo.

Inoltre, il suo carattere sacro è dato dal suo volo verso il cielo, essendo considerata una mediatrice demiurgica tra cielo e terra. Partendo da questa leggenda, “Lia Ciocârlia” è considerata un simbolo generale di sofferenza in amore, essendo identificata con un amore non condiviso, con la nostalgia per la persona amata:

"gelsomino vrde, / Lie / Ciocârlie, / Che cosa ti ha preso / Di cantarmi sulla pianura / da sola? /"

(Mihai Coman, Mitologie populară românească, București, Ed. Minerva, 1988, p. 39).

Dal punto di vista dei significati mitici antichi, l'allodola significa l'aspirazione a livelli elevati, agli ideali, ma anche la tragica caduta dell'essere umano.  

Gheorghe Sechesan

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română