Tradizioni14 agosto 2019

La doina: canzone tradizionale romena

Il poeta romeno Vasile Alecsandri scrisse un verso celebre: ,,Doina, doina, canto dolce…’’, parole adatte per comprendere l’essenza di questa canzone

Donna che canta una doina

Donna che canta una doina

Il sito del Patrimonio Mondiale dell’Unesco dedica alla doina romena un filmato di circa tredici minuti, ma la discussione su questa canzone tradizionale romena è molto più vasta e, per spiegare a parole cosa vuol dire la ,,doina”, non si riesce ad esprimere pienamente il significato di questa canzone.

Prima di tutto, doina è una canzone tradizionale romena che veste vari nomi in base alla regione da cui proviene: canto, doină, horă ecc. Si tratta di una canzone lirica, solenne e naturalmente improvvisata che parla dei profondi timori della natura umana: la gioia, la tristezza, la nostalgia, l'amore, la solitudine, la guerra, il passare del tempo e l'invecchiamento.

Nel patrimonio del folklore, la doina corrisponde come genere all’elegia della letteratura classica.[1] Come ogni prodotto proveniente dal folklore, la doina si trasmette oralmente da padre a figlio, l’autore è sempre anonimo e ogni interprete migliora il testo, aggiungendo o modificando qualche verso.

La parte sincretica della doina deriva dal fatto che il testo viene cantato e non si potrebbe separare della sua musica. Utilizzando l’io, quindi sempre la prima persona, si entra nel lirismo attraverso l’esperienza autobiografica ed alcune varianti si avvicinano alla maledizione erotica.[2]

La doina viene privilegiata per avere una larga libertà per quanto riguarda il contesto nel quale essa si possa eseguire. La doina viene cantata da una sola persona, con o senza accompagnamento musicale. Tenendo conto che si tratta di una canzone profonda, per il successo della trasmissione del messaggio e per coinvolgere anche il pubblico, è importante che l’interprete abbia vocazione e che sia coinvolgente per gli ascoltatori.

Le differenti particolarità locali della doina creano una diversità attraente della canzone: in Maramures è nota la doina a ,,nodi", in Oltenia quella con i ,,gridi” e per la zona di Bucarest è famosa la doina a ,,sospiri”. [3]

Quando non si canta la doina per il proprio piacere, lo si fa per una versione teatrale, promossa dalle radio e dalle televisioni. Nel mondo degli interpreti della musica tradizionale, affermarsi nel canto della doina è una delle prove più difficili.

Doine da ascoltare: http://www.unesco.org/culture/ich/RL/00192

Bibliografia

Ioan, Viorel Boldureanu, Folcloristică și etnologie, Timisoara, Editura Mirton, 2003

http://www.unesco.org/culture/ich/RL/00192

Foto: www.unesco.org

 


[1]  Ioan, Viorel Boldureanu, Folcloristică și etnologie, Timisoara, Editura Mirton, 2003, p. 153.

 

[2] Ibid. 

 

[3] Ibid.

 

 

 

E:P.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română