Economia30 gennaio 2019

Sebeş - una piccola città della Romania con un grande potenziale

Sebbene non abbia un pedigree importante, Sebeş è gradualmente diventato un vero polo commerciale, non solo nella regione, ma in tutto il paese, ospitando affari di miliardi di euro

Sebeş

Sebeş

Sebeş sembra una città come una qualsiasi delle sue dimensioni. Non ha nemmeno 30.000 abitanti e non si è distinto nella storia in alcun modo. Durante l'era comunista ha perso l'opportunità di diventare una città industriale, e dopo la rivoluzione ha continuato a stare lontano dai riflettori. Tuttavia, lentamente sempre più aziende hanno iniziato a investire in questa città, sia per congiuntura, sia per la posizione relativamente centrale della città all'interno del paese, o per le politiche favorevoli concesse dalle autorità locali agli investitori. Questo è fondamentalmente il modo in cui Sebeş, una città di provincia con poche decine di migliaia di abitanti e non confinante con un grande centro urbano, ha livelli minimi di disoccupazione.

Se gli anni '90 erano marcati di incertezza e transizione, il boom economico a Sebeş si è verificato all'inizio degli anni 2000, quando società romene come Ciserom o Elis Pavaje erano già consolidate ed in piena ascensione, mentre marchi stranieri come Daimler o Schweighofer entravano molto determinate nella piccola città della Transilvania. La presenza di queste imprese forti e stabili ha attirato centinaia di altre società, in genere romene, che forniscono materie prime, manutenzione o altri servizi.

        

È così che una città di 26.000 abitanti ha ospitato 2 miliardi di euro di investimenti negli ultimi trent'anni, facendo sì che oggi il mercato del lavoro sia così mobile che non è insolito per una persona cambiare più luoghi di lavoro entro un anno. Dal punto di vista degli investimenti, le cose sembrano essere in ascensione, solo una cosa trascina questo potenziale di sviluppo, ovvero la mancanza di autostrade. Non dimentichiamo che Sebeş rappresenta il secondo nodo stradale nel paese dopo Bucarest e che la città è transitata da non meno di 46.000 veicoli al giorno. Ciò riguarda sia gli abitanti che gli investitori, per i quali le spese di trasporto potrebbero diminuire del 15% se la Romania avesse una rete autostradale ben sviluppata.  

Fonti:

https://newsweek.ro/economie/fabrica-de-succes-cum-a-devenit-un-orasel-din-ardeal-polul-de-business-al-romaniei 

https://newsweek.ro/economie/fabrica-de-succes-autostrazile-ar-scadea-cu-15-cheltuielile-cu-transportul 

https://www.primariasebes.ro/   

Claudiu Bolcu

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română