Eventi04 ottobre 2020

Le Iele, gli esseri magici del folklore romeno

Le fate del vento, dell'acqua e dell'aria, le “vântoase”, le “măiestre”, le belle, le nobildonne

Ielele, mitologia romena

Ielele, mitologia romena

L'universo mitologico romeno accende l'immaginazione e crea miti e fiabe su personaggi straordinari, dotati di poteri magici. In un momento in cui: "tutto nasceva ... quando i colori parlavano, quando i fatti avevano ancora il loro vigore originale e gli occhi più agili dei nostri vedevano ancora l'invisibile", come diceva Vladimir Colin. Personaggi femminili fantastici, eterei, nascosti nelle foreste vergini incontaminate dagli umani e non toccati dall’ascia, dai cieli e dalle acque, le Iele (nella traduzione romena lei-loro) apparivano ai mortali in una danza da altri mondi, che lasciavano turbata la mente impreparata alle azioni magiche ed il corpo mutilato.

Le Iele, conosciute con nomi diversi: le Sante, i potenti, le Signore, le Figlie dei Campi, le Belle, le Imperatrici dell'aria, le “Măiestre”,, le Pentecoste, le “Șoimane”, le fate, sono creature mitologiche femminili che segnano il solstizio d'estate e che si potevano incontrare tra la Pasqua e le Pentecoste durante la notte.  

Fate del cielo, delle acque e delle foreste, le Iele ricevono nomi lusinghieri per ottenere la loro benevolenza. A differenza dei "vampiri della morte" che appaiono e causano disagi agli umani durante l'inverno, le Iele occupano il paesaggio mitologico romeno durante l'estate, hanno un aspetto antropomorfo, sono vergini vestite di bianco e sono identificate nell'immaginario tradizionale come il loro spirito malvagio a causa del loro carattere vendicativo: loro puniscono i mortali che fanno del male, gli innalzano in vortice, gli mutilano il corpo e le loro menti o addirittura portano loro la morte.

Possono apparire in numero dispari (3 - 5 - 7 - 9) e accompagnate da musica: fischietto, batteria e campane, danza e canto in coro. Si dice che il luogo in cui le Iele ballano l'erba rimane bruciata. Quelli mutilati dalle Iele possono essere salvati solo dagli incantesimi e le danze dei Călușeri. Al fine di proteggersi dalle Iele, la gente indossava levistico, pelino, valeriana o aglio.

L’origine delle Iele è altrettanto ambigua e lascia spazio a interpretazioni come il loro nome. Lazăr Șăineanu ritiene che le Iele sono anime delle donne incantate che, dopo la morte, non hanno trovato la loro pace. Secondo altre leggende, le Iele sono figlie di Rusalim - l'imperatore che odia i cristiani perché i loro sudditi si sono convertiti al cristianesimo. Tudor Pamfile ha trovato un'altra spiegazione, e cioé, le Iele erano le tre figlie di Alexandru Machedon: Catrina, Zaina e Marina che hanno bevuto dall’acqua viva e sono diventate esseri soprannaturali. Secondo altre leggende, le Iele sarebbero le figlie risultate dall’amore incestuoso di Cosânzeana, la dea della Luna ed il Sole, maledetti per non incontrarsi mai.

Quasi ogni regione della Romania ha luoghi speciali abitati che secondo le leggende sarebbero governati da loro. A Dâmboviţa, nella zona chiamata "All’uomo morto", si dice che le Iele appaiono e ballono nella notte di Sant'Andrea. Nella foresta di Drocaia nella regione di Olt, la leggenda dice che sarebbero state viste. Su alcuni campi nelle aree di Arad, Alba o Brasov, le leggende locali raccontano le tracce di cerchi con erba bruciata che sarebbero state lasciate dalle Iele.

Le Iele, indipendentemente dal loro nome o origine, hanno impresso alla mente collettiva con valenze magiche e le leggende continuano a resistere nel tempo.  

Bibliografia: Ghinoiu, Ion - Pantheon romeno, Editura Enciclopedica Pulishing House, Bucuresti, 2001

Alina Mafa

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română