Punti di interesse21 giugno 2019

Barsana – l’arte di Maramures premiata dall'Unesco

La Valle di Iza, la terra leggendaria dell’anima romena costruita sulla fede, amore e speranza

Il complesso monacale di Barsana

Il complesso monacale di Barsana

Serpeggiando lungo la Valle di Iza, seguente la strada che si restringe sempre più di più, si arriva su un altopiano circondato da colline alte e rimboschite che vegliano una delle più antiche località: Bârsana.

Il termine "bârsan" indica un pastore di pecore con il pelo lungo, ruvida e riccio, termine che con il tempo è diventato un nome proprio. In realtà, la maggior parte degli abitanti del villaggio si chiama Bârsan.

Bârsana si è guadagnato la fama internazionale, da un lato grazie alla chiesa di legno, patrimonio dell'Unesco e, d'altra parte grazie al Monastero Bârsana, un complesso monastico espressione di arte tradizionale di Maramures. La prima testimonianza scritta che attesti la vita religiosa cristiana in questa regione risale ai secoli XIV e XV. Questi documenti rafforzano la prova della continuità su questa terra da secoli del monastero e delle fortezze dei Daci rinvenuti nella zona.

La chiesa di legno di Bârsana, situata sulla collina Jbâr, è stata eretta nel 1711 sul sito dove adesso si trova il complesso monastico del Monastero Bârsana. La chiesa ha funzionato fino al 1791, quando gli austriaci lo hanno chiusa ed i monaci hanno preso la strada del monastero di Neamț.

Per essere protetta contro i malfattori, la chiesa è stata spostata nel 1795, per la volontà del prete, al centro del villaggio, sulla collina Jbâr, nel mezzo di un cimitero, dove si trova anche oggi. Il cimitero che circonda la chiesa-monumento esisteva già nella metà del XVIII secolo, quando la peste devastò la vita degli abitanti del posto e la maggior parte di loro sono stati sepolti qui senza alcun servizio religioso. Solo la presenza della chiesa al suo interno li porta la pace del riposo eterno.

Nel 1806 la chiesa fu ridipinta all’interno da due famosi pittori di Maramures, Toader Hodor e Ioan Plohod. Secondo l'usanza del tempo, i dipinti sono stati eseguiti direttamente sul legno nel linguaggio dell'arte barocca e rococò. L’insieme iconografico ha un carattere moralizzatore e comprende scene del Vecchio Testamento e Nuovo Testamento, con piccole interferenze del Giudizio Universale e l'Apocalisse. La chiesa possiede anche una preziosa collezione di icone di legno dipinte da Toader Hodor.

Dopo il restauro eseguito nel 1929 e nel 1965 dal Dipartimento dei Monumenti Storici, la chiesa è stata dichiarata monumento storico.Nel dicembre 1999 la chiesa è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'UNESCO insieme ad altre sette chiese di Maramures.

La chiesa di legno di Bârsana fa parte del complesso delle Chiese tipiche di Maramures di piccole dimensioni che si impongono sia grazie al suo valore artistico, sia grazie al suo valore storico.

A solo pochi chilometri di distanza, all'uscita del paese nella direzione di Strâmtura, sii trova il complesso monastico che è stato costruito sul luogo dove si trovava prima la chiesa di legno.

Il complesso monastico del monastero Bârsana fu fondato nel 1993, e fu costruito tra 1993-1995 sul posto chiamato Podurile Mănăstirii con i soldi ed il lavoro dei fedeli di Bârsana. Il complesso del monastero contiene una delle più grandi chiese di legno dell’Europa; un edificio imponente, come una villetta, a più livelli, con una grande veranda ricca di fiori ed che è uno degli edifici più belli che si possono ammirare nei monasteri, progettato per l’abbazia, le stanze delle monache, la cucina e i depositi; la casa degli artisti costruita sulla collina; la casa degli artigiani che lavorano nel complesso monastico; un edificio destinato alla sistemazione dei pellegrini e delle persone in difficoltà. Negli anni 1998-1999 è stato costruito il campanile con il portico, attraverso il quale si fa l'ingresso nel complesso monastico.

La chiesa di legno del complesso è stata dichiarata monumento storico, ed è un importante obiettivo turistico e di pellegrinaggio di Maramures.

Al di là del paesaggio da fiaba dove si trova il monastero, il posto ti connette ad un'altra geografia, molto più profonda, e cioè, quella delle anime.  

D.K.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română