Punti di interesse27 dicembre 2019

Il "Museo dell'oro" di Brad, una località simbolo dell’attività mineraria e dell’estrazione dell'oro della Romania, detiene una collezione mineralogica unica in Europa

Capoluogo della contea di Hunedoara, la piccola città situata nel mezzo della depressione Brad, nei Monti Apuseni, è attestata come miniera d'oro già dal 21 a.C., dai tempi di Geto-Daci

Il "Museo dell'oro" di Brad

Il "Museo dell'oro" di Brad

Il Museo dell'oro, un emblema del luogo, è stato istituito nel 1896. Qui sono esposti 18 chilogrammi di oro nativo, le mostre d'oro più spettacolari e preziosi dell’Europa, rappresentate da pezzi rari tratti direttamente dalle profondità del Terra, proprio sotto le forme in cui li vediamo oggi.

La loro unicità e valore deriva dalla loro composizione e dal fatto che sono in uno stato puro, non elaborato e non rifinito, proprio come la natura ce li ha regalati.

La collezione del museo contiene oltre 2.000 reperti, di cui 1.300 di oro puro o contenendo oro nella loro composizione, a partire da fogli sottili (lamelle, punte, fibre, dendriti, grani) fino a forme più consistenti (cristalli, pepite).

Le più importanti sono le mostre di oro nativo, provenienti dai Monti Metaliferi. Tutti i reperti di oro sono da 12 a 22 carati e sono disponibili in diverse forme che suggeriscono piante, foglie, fiori, serpenti, lucertole, cani, ali di uccelli, ecc. Le figure più spettacolari d'oro puro, grezzo, sono: “la lucertola”, "il ballerino di flamenco", "la mappa della Romania", "la bandiera dei Daci", "la ballerina", "le ali d'angelo", "la penna dello scrittore", "l’albero della Vita", "il leone", "il crostaceo" o "il dinosauro".

C’è anche una ricca collezione di minerali, alcuni estremamente rari, come: nagagite, silvanite, tellurio, pseudobrookite, identificati, per la prima volta nel mondo, nei depositi situati nei Monti Apuseni.

Tra gli oggetti esposti, troviamo anche gli oggetti archeologici scoperti nell'area Brad - Crişcior, che attestano l'esistenza dell'uomo in questa zona, più di 5.000 anni fa.

Altre mostre includono strumenti usati nell'estrazione mineraria dell'oro durante i tempi antichi, ancora dal periodo Dacico e Romano, insieme a fotografie suggestive di tali attività negli ultimi 200 anni. A loro si aggiungono altri reperti provenienti dall'estero.

I turisti che arrivano nella zona sono invitati a visitare questo museo, che è davvero affascinante grazie alle sue mostre d'oro.

Fonte / Foto:

www.cunoastelumea.ro

www.facebook.com/Muzeul-Aurului-Brad

 

Elena Radu

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română