Punti di interesse25 luglio 2020

Orsova - la nuova e la vecchia città

Una città persa nelle acque del Danubio... Un’altra – costruita per sostituirla... Lo stesso nome: Orsova!

Orsova - la città nuova

Orsova - la città nuova

La frontiera tra le regioni del Banato e della Valacchia si trova nel distretto di Mehedinti, non lontano dal municipio di Orsova. Su questo territorio, il Danubio affluisce al sud e la città di Orsova potrebbe essere paragonata a una porta che si apre dal Banato verso il Sud della Romania. Il lungomare, costruito di recente, conquista subito lo sguardo di quelli che arrivano a Orsova anche per poco tempo. Ma pochi sanno il segreto del luogo: nelle acque del Danubio, c’è un’altra città, quella che viene chiamata dalla gente La vecchia Orsova.

Una città persa nelle acque, nasconde la sua lunga e interessante storia. Nel Danubio ci sono le tracce di una storia dacica, romana, turca ed austriaca. La città che si ammira oggi è solo quella innalzata dopo il 1970, la cosiddetta Nuova Orsova. Quando si è costruito il lago artificiale delle Porte di Ferro, alcune località della zona sono state traslocate, ma la città di Orsova è una delle quali non è rimasto quasi niente. Alcuni contadini conservano ancora immagini e cartoline per ricordarsi della vecchia città.

Un viaggiatore che ha visitato la città nel periodo ottomano, intorno all’anno 1524, scrive che Orsova era una fortezza sulla riva del Danubio. In quell’anno la città venne occupata dai turchi e che nel 1527 è diventata una delle residenze ottomane. Le testimonianze di quelli che hanno visto la città di quei tempi dicono che era circondata di muri sulla riva del Danubio e che aveva due porte: una piccola, che ti portava verso il fiume e una che ti portava in città.

La parte meridionale della fortezza era bagnata del Danubio. Il palazzo del principe turco era il più bello di tutte le altre case. Dopo il 1718, il Banato è diventato parte dell’Impero Austro-Ungarico, ma l’immagine austriaca della città si è persa quando gli edifici sono stati presi dalle acque del Danubio. Nel 1918, la regione è diventata territorio romeno, ma anche queste influenze si sono perse. Dopo la costruzione della nuova città, il regime comunista la puntato sullo sviluppo economico attraverso l’industrializzazione.              

Oggi, nella città di Orsova la gente ammira il Danubio e si possono ascoltare le storie di quelli che si ricordano della vecchia città. Nelle vicinanze, ci sono la città di Băile Herculane, con le sue acque termali, il monastero Mraconia e la centrale idroelettrica Le Porte di Ferro. Il cammino scende verso il sud e la successiva città bagnata del Danubio, è proprio il capoluogo del distretto di Mehedinti, Drobeta-Turnu Severin.    

Bibliografia:

http://www.parohiaorsova.ro/file-de-istorie-a-orsovei.html;

Călători străini în țările române, vol. VI, București, Editura Științifică și Enciclopedică, 1976, p. 694-695. Foto:            

http://ro.worldmapz.com/photo/23030_ar.htm;

http://epaminonda-epaminonda.blogspot.ro/2015/01/auderghem-belgia.html;

E.P.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română