Punti di interesse28 novembre 2021

Dobrugia, l'affascinante terra bagnata dal Danubio e dal Mar Nero, ed i suoi tesori: la Grotta di Sant'Andrea, la più antica chiesa cristiana della Romania

Situata vicino al villaggio di Ion Corvin nella contea di Constanta, nella Scizia Minor, l'antica provincia romana, la grotta divenne un luogo di preghiera e culto intorno al 60 d.C.

La Grotta di Sant'Andrea nella contea di Constanta

La Grotta di Sant'Andrea nella contea di Constanta

La Grotta di Sant'Andrea fa parte di una serie di insediamenti sacri situati su entrambe le rive del Danubio, luoghi in cui l'Apostolo Andrea costruì chiese e battezzò la gente del posto. Secondo i credenti, la grotta sarebbe una sorta di Betlemme di Romania, perché un tempo qui viveva il Primo Apostolo Chiamato da Gesù Cristo, giunto nelle terre dei nostri antenati geto-daci con la missione di predicare il Vangelo.

Situata ai piedi di una montagna ricoperta da boschi, la grotta scavata nella montagna è stata trasformata in una vera e propria chiesa. Un grosso masso, consumato dal tempo, pare fungesse da altare del luogo di culto. La roccia ha la Santa Croce incisa su tutti i lati. Nel pronao vi è un letto, scavato nella roccia, che si ritiene fosse il letto di riposo dell'apostolo Andrea.

Qualsiasi pellegrino che desideri comprendere i sacramenti della fede apostolica può riposare su questo letto. Alla luce dei candelabri e delle candele accese si possono ammirare alcune icone particolari. L'altare è sostituito da una grandissima icona di Sant'Andrea Apostolo, davanti alla quale i fedeli recitano le loro preghiere. A circa 200 metri dalla grotta, su un altro versante del monte, sono ancora visibili i resti di un'antica cella, scavata nella roccia, luogo di sosta per i discepoli dell'Apostolo.

La grotta fu scoperta nel 1918 da un avvocato di Costanza. Aveva fatto diversi sogni in cui gli era stato chiesto di cercare la grotta dove si era rifugiato l'apostolo Andrea. Dopo diverse ricerche, l'avvocato alla fine l'ha trovata. La grotta era circondata da alberi, che coprivano il piccolissimo ingresso e l'interno era invaso dalle erbacce. Dopo che la grotta è stata pulita, è stata costruita un'ala di celle dei monaci per i monaci che hanno condotto le preghiere nella grotta. La chiesa non subì molte modifiche, a parte la torre alta 4 metri e il muro d'ingresso.

Oggi la grotta fa parte del Monastero "Grotta di Sant'Andrea", che ha 3 chiese subordinate.

Se vi trovate in zona, non esitate a visitare questo luogo di culto e pellegrinaggio, una prova di fede fin dall'inizio del cristianesimo.

Fonti: https://www.crestinortodox.ro/biserici-manastiri/manastirea-pestera-sfantului-apostol-andrei-67904.html 

Elena Radu

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română