Punti di interesse02 dicembre 2021

Ada Kaleh- l’isola sparita nelle acque del Danubio

Il mondo sommerso ha affascinato da sempre gli esseri umani. La curiosità sporisce, soprattutto se sappiamo che una volta, la terra sparita nelle acque era una città, un luogo abitato e pieno di vita

Ada Kaleh - Danubio

Ada Kaleh - Danubio

Per chi non conosce granché del distretto di  Mehedinți, dove il Danubio crea dei paesaggi celebri per la loro unicità, il nome Ada Kaleh potrebbe sembrare qualcosa di strano. Un luogo con un nome turco nel cuore del Danubio romeno, c'entra con la storia di questa zona, dove si sono succeduti nel tempo un numero considerevole di imperi.

Nel 1718, gli austriaci conquistano l’isola situata nel mezzo del Danubio e costruiscono una base militare. L’isola diventa uno dei luoghi più strategici per l’esercito austriaco e riceve il nome “La Nuova Orșova”. Ma col tempo, le circostanze politiche tra gli austriaci e turchi sono cambiate e nel 1791 l'Austria deve cedere alla Turchia alcuni territori, tra i quali anche l’isola. In queste circostanze, il luogo conosce un fulcro di sviluppo di natura diversa dal periodo austriaco.

Nella Nuova Orșova, cambia tutto: la base militare viene trasformata in una località destinata alla gente civile e il suo nuovo nome è Ada Kaleh. Gli abitanti dell’isola sono i membri della comunità turca e questo pezzo di terra nel mezzo delle acque assorbe rapidamente le caratteristiche dei luoghi esotici: dolci tradizionali dell’arte culinaria turca, il caffè, le sigarette, i fichi.

Nel 1970, la costruzione del lago artificiale delle Porte di Ferro provoca l'allagamento di qualche località, tra le quali anche l’Ada Kaleh. Le singole cose che ci possono mostrare ancora cosa e come era l’isola, sono le foto, i filmi documentari e le storie della gente. La gente che non abitava sull’isola, romeni o serbi, andavano con la barca e compravano dai turchi le loro specialità, raccontano i vecchi.

Prima che le acque del Danubio coprissero l’isola, c’è stata l’intenzione di salvare il patrimonio architetturale dell’Ada Kaleh, ma il progetto non è stato messo in pratica. Si è realizzato, in cambio, il film ”L’ultima primavera sull’isola Ada Kaleh”, un documento che assicura la conservazione dell’isola, almeno in questa forma.

’’Il livello del Danubio crescerà di quasi 40 metri. Simultaneamente, sparirà anche l’isola Ada Kaleh, famosa per il suo fascino esotico, ma specialmente per la fortezza che l’isola sta ospitando.’’ Questa frase fa parte dell’inizio del film documentario, prima che l’isola sparisse nelle acque del Danubio.

Gli abitanti turchi hanno preferito spostarsi sia nella regione di Drobrogea, sia andare in Turchia, cosicché lo specifico esotico dell’isola è sopravvissuto solo a livello di storia. Le foto, le pitture, gli ultimi filmati sono disponibili su Internet ed è impossibile che il turista non sentino qualcosa dell’isola. La popolazione che abita nelle prossimità del luogo racconta tuttora del periodo della sua infanzia, quando sull’isola si trovava il migliore gelato e il celebre caffè turco.  

Fonti:

Ultima primăvară la Ada Kaleh, film documentar; L’archivio”Living Heritage-An Unlimited Resource for Tourism Development”.

Foto:

insulaadakaleh.blogspot.ro 

http://insulaadakaleh.blogspot.ro/ 

E.P.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română