Itinerari25 aprile 2020

La medicina naturale dei Daci funziona ancora

I Daci erano "buoni conoscitori delle piante, infatti essi curavano i pazienti utilizzando le piante"

Libro delle Erbe

Libro delle Erbe

Erodoto, detto il padre della storia, scrisse dei Daci, che erano "buoni conoscitori delle piante, infatti essi curavano i pazienti utilizzando le piante". Negli scritti di Erodoto si può ritrovare la testimonianza che le popolazioni della Tracia-Dacia sapevano utilizzare le fumigazioni con canapa indiana (hashish), e che ne conoscevano gli effetti euforici e tranquillizzanti contro il dolore del parto. Ciò dimostra che i Daci hanno avuto dei legami con i popoli dell'Oriente.  

Nella creazione poetica di Ovidio (43 aC-17 dC), che fu completata durante il suo esilio a Tomis - Constanta (8-17 dC), venivano menzionate molte erbe che crescono nella zona carpatica-danubiana e in particolare nel Ponto Euxinus (oggi Mar Nero). Di queste specie vengono, in particolare, menzionate Aconitum, Adonis, Malva. Un altro rappresentante della cultura antica, il poeta latino Virgilio dice nelle sue lettere che "Pontus Euxinus ((oggi Mar Nero) offre molte erbe e dà cura per tutte le malattie".  

Dioscoride, medico greco, nato in Asia Minore nel corso dell'anno 1 d.C., contemporaneo dell'imperatore romano Nerone, fece numerosi viaggi, tra cui anche in Dacia, dove raccolse un ricco materiale per scrivere un libro di grande valore per la medicina naturale del tempo, dal titolo "Il mezzo di guarigione". Pubblicato nel 77. Il libro descrive 600 specie di piante officinali, di cui 40 specie sono specifiche della Dacia. Di queste specie, 27 piante hanno nomi Daco-Traci, 8 Latini e 5 Greci.

Gli archeologi hanno scoperto che i Geto-Daci hanno utilizzato anche i rimedi minerali. La polvere di calcare è stata utilizzata come emostatico, le spugne di mare, essiccate e spruzzate, sono stati grandi fonti di iodio, e molti vasi di creta contenevano cenere vulcanica, proposta dai mercanti greci da Etna, Stromboli e Vesuvio. Spruzzata sulle ferite, la cenere le asciugava, accelerando la guarigione. Dopo che i Romani conquistarono la Dacia (106 dC), l'arsenale terapeutico della flora medicinale in Dacia fu arricchita di nuove specie per l'esercito e l'amministrazione romana.

Pseudo-Apuleio, uno scrittore e botanico del II secolo d.C., nel suo "Il farmaco minibus Herbarum," elencó altre 37 erbe terapeutiche utilizzate in Dacia: aniarsexe-erba salata, budathla- lingua del bue, chlodela-sedano campo, ciborastra-bardana, diesema-coda di vacca, dyn-ortica, dzena-cicuta d'acqua, kardama-juncus, koikodila- papale, kroustane-comune chelidonia, mantello-more, mizela-timo, skit-cardo, ecc.

Uno studio comparato mostra, che per 11 specie i nomi dei Daci sono identici a quelli registrati da Dioscoride, e 26 specie si verificano solo negli scritti dello Pseudo-Apuleio, essendo probabilmente raccolti direttamente dal territorio della Dacia romana. Gli storici hanno notato che molti medici arabi, conosciuti nella storia, erano di origine egiziana.

"Il capo" della più perfezionata scuola Egizia di antica medicina, la scuola di Memfis, come in tutte le scuole mediche in Egitto, era il dio SERAFIS, che i greci, e poi i Romani lo identificarono con Asclepio, o Aesculap. Questo dio egizio era conosciuto in tutto il mondo mediterraneo. Infatti, il suo nome si trova anche in Dacia, iscritto sulle monete del primo sec. a.C. e sugli steli e sculture funerarie.

Infine molte delle piante medicinali utilizzate dai Daci si ritrovano oggi in ricette che sono realizzate nella città di Orăştie.

(tratto da http://vascello-stelleperdute.forumfree.it/?t=45574924 )

G.P.S.

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română