Tradizioni29 aprile 2021

La Pasqua, la festa della luce e della gioia - credenze, tradizioni e costumi per i romeni

La Pasqua, la festa più importante della cristianità celebra il miracolo della Risurrezione di Gesù Cristo, la quintessenza della fede cristiana

La Risurezione di Cristo

La Risurezione di Cristo

Oltre l'aspetto religioso, la festa è accompagnata da molte tradizioni e significati antichi, dal periodo pre-cristiano, che si sono trasformati in abitudini che accompagnano le feste pasquali. Nella tradizione ortodossa, l'inizio della festa pasquale è segnato da un digiuno che dura sette settimane.

Un’attenzione particolare viene allocata alla settimana delle passioni, che comincia con la Domenica delle Palme. In questo giorno si celebra l'entrata di Gesù a Gerusalemme. I fedeli vanno a Messa con rami di salice in mano (in memoria dei rami di ulivo, con i quali è stata accolta Gesù), e dopo che sono state benedette esse vengono messe alle icone, finestre, porte, portoni, per portare prosperità e salute. Alla sera della Domenica delle Palme iniziano anche le "Denii".

Ogni sera si celebrano le messe ed i fedeli, con le candele accese in mano fanno il giro della chiesa, cantando "prohodul" (inno religioso dedicato a Gesù Cristo). Ogni giorno della Settimana Santa ha un significato liturgico, ma i simboli più profondi si trovano di Mercoledì Santo di Gesù, il Giovedì Santo (lavaggio dei piedi degli apostoli, l'Ultima Cena, la vendita e la cattura di Gesù), il Venerdì Santo (le sofferenze e la crocifissione) e il Sabato Santo (la sepoltura).

Questa settimana, secondo la tradizione ed i costumi, le persone puliscono le loro case, imbiancano la casa, aggiustano le cose rotto. Giovedì vanno in chiesa con i “colaci”, “prescura”, vino, miele e frutta, per essere benedette e poi divise per le anime dei morti. E' il giorno in cui si preparano i “colaci”, “pasca”, il pane, e tutto ciò che richiedono la cottura, e si dipingono le uova. La “pasca” rappresenta il pane benedetto, che ci ricorda il "pane ebraico" utilizzato durante "l’Esodo dall'Egitto".

Il “cozonac”, che è in realtà "un pane zuccherato", simboleggia la gioia della festa. L'uovo simboleggia la vita, e il colore rosso indica il sangue delle ferite di Gesù. Nel tempo, la tintura e la decorazione delle uova assume dei significati nuovi e l'operazione in sé ha assunto anche valenze artistiche. La notte a cavallo tra Sabato e Domenica i fedeli vanno in chiesa, dove aspettano la "Resurrezione di Dio".

A mezzogiorno i sacerdoti, con le candele accese in mano, annunciano l’evento tanto atteso, gridando: "Cristo è risorto". La folla risponde con gioia ed entusiasmo, "In verità è risorto". Le persone con le candele accese vanno alle loro case dando luce a coloro che escono dai cortili e annunciano la "Resurrezione".

Da questo momento inizia la "festa della luce e della gioia"!

Elena Radu

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română