Tradizioni30 aprile 2021

Ricette pasquali originali dalla tradizione romena

Scopriamo il gusto della cucina della nostra infanzia

Drob di agnello - ricetta tradizionale romena

Drob di agnello - ricetta tradizionale romena

Di solito, il pranzo pasquale è il più ricco dell'anno. Essa è preceduta dal più lungo periodo di digiuno ed è la più grande festa cristiana, la Risurrezione di Gesù Cristo.

Ho sentito qualcuno dire che, nel contesto della penuria e della povertà generale, la Pasqua può essere celebrata anche con moderatezza. Non è vero. Perché proprio la tavola deve essere apparecchiata con abbondanza per mostrare l’onore della casa, ma anche per "ringraziare" gli spiriti degli antenati i quali, nella visione tradizionale vengono ora, per Pasqua, nella casa in cui hanno vissuto.

Ci sono, naturalmente, centinaia, forse migliaia di pagine con delle ricette di piatti per Pasqua. Sono stati pubblicati anche dei libri speciali in questo senso. Io vi darò, questa volta, alcune ricette "insolite", che la madre ce li preparava per pasqua e senza le quali, per me, non è Pasqua.

Agnello con “drăgăvei“ (astranzia) (il drăgăvei è riconosciuto come una pianta indigena). Si raccoglie l’astrazio con una manciata di acetosa. Si fa bollire in acqua bollente salata. Si scola e si trita finemente. L’agnello si frigge separatamente come segue: si frigge in olio (strutto) e quando è già rosolato, si aggiunge l’aglio (tritato) alla carne di agnello. Quando la carne si è ammorbidita, si mettono 3-4 cucchiai di farina su di esso, si mescola con un po' di latte per far sciogliere la farina. A questo punto si aggiunge l’astrazio e latte quanto basta per formare una salsa di una consistenza come la panna da cucina. Infine, si sbattono 2-3  uova e si mescolano nella composizione.

Di solito, il piatto successivo è considerato ad essere "indegno", uno che sarebbe consumato solo dai poveri, di coloro che non possono permettersi di più (budelli fritti). In passato, tuttavia, era considerato un alimento rituale, e il “drob”, ad esempio (quintessenza delle interiora degli animali, perché comprende tutti gli organi vitali) non si faceva che solo dalle interiora dell’agnello.

La minestra di budelli: si puliscono i budelli (metodo migliore è quando si mettono in acqua fredda, con una manciata di calce, e si lasciano riposare per mezz'ora). Dopo che si risciacquano bene in diverse acque, si fanno bollire in poca acqua. Si scolano, si tritano a piccoli pezzi, e si aggiunge un soffritto di cipolla, dopo di che si soffrigge insieme al soffritto di cipolla e ci si aggiunge un po’ di acqua. Si aggiungono le verdure (prezzemolo, pastinaca, carote – tagliate a pezzetti) e patate, tagliate in quattro. Condire con paprika, sale, pepe e levistico (questo piatto si prepara nel giorno in cui si taglia l’agnello).

Se vi decidete di preparare il “drob”, agli ingredienti di cui sopra si aggiunge anche un uovo, per legare la composizione, avvolgendo tuto nella membrana dell’agnello. Si mette al forno.

Buon Appetito!

Gheorghe Sechesan

AEROPORTI


CONSOLATI GENERALI


NUMERI UTILI

  • 112 - Apeluri de urgenta (Nr. unic de urgenta)
  • 118932 - Informatii numere de telefon
  • 1958 - Ora exacta
  • 0256-437973 - Centrul de Informare Turistica Timisoara
  • 0256-493806 - Informatii CFR
  • 0256-493471 - Autogara Autotim Timisoara
  • 0256-493639 - Aeroportul International Timisoara
  • 0256-220835 - Oficiul Registrul Comertului
  • 0256-408300 - Primaria Timisoara
  • 0256-493694 - Consiliul Judeţean Timis
  • 0256-493393 - Timpark ( N. Titulescu 10- ADP)
  • 0256-402703 - Politia rutiera
  • 0256-246112 - Politia locală

TAXI

  • Radio Taxi - 0256-940
  • Euro Taxi - 0256-941
  • Pro Taxi - 0256-942
  • Fan Taxi - 0256-944
  • Tudo Taxi - 0256-945
  • Autogen Taxi - 0256-988

NOLEGGIO AUTO

International editions:   English | Italiano | Română